Casa > Notizie > Notizie del settore > Quanto è grave il pericolo del.....

Notizie

Quanto è grave il pericolo della plastica nell'oceano?

Secondo i rapporti, il governo britannico aveva promesso durante la campagna che "la nostra generazione dovrebbe essere un precedente e l'ambiente dovrebbe essere migliore di prima". Il Segretario per l'ambiente britannico Michael Goff ha spiegato come il governo britannico possa adempiere a questo impegno. Concentrarsi sulla plastica usa e getta. Allo stesso tempo, Goff sta anche incoraggiando attivamente i rivenditori a ridurre la quantità di plastica utilizzata per rendere più facile il riciclaggio dei materiali di imballaggio.




Cucchiaio per gelato in acciaio inox Cina

Tuttavia, a causa dell'enfasi eccessiva sul peso dei materiali riciclabili, i governi locali nel Regno Unito hanno cercato di raccogliere più scarti di valore basso ma pesanti (come i residui di erba) per migliorare i livelli di riciclaggio segnalati. Pertanto, il ministro britannico dell'Ambiente, Goff, spera di promuovere il riciclaggio dei rifiuti, come concentrarsi sulla riduzione delle emissioni di gas serra, misurando l'impatto ambientale dei materiali riciclati e il loro valore d'uso. Ciò faciliterà enormemente il recupero dell'alluminio e della plastica, poiché consumerà meno energia e combustibili fossili rispetto ai materiali originali.

In seguito al piano di miglioramento ambientale del governo britannico, della durata di 25 anni, una strategia sui rifiuti e sulle risorse annuncerà misure specifiche di miglioramento ambientale entro la fine del 2017. Goff ha detto che spera di ridurre l'uso totale di plastica usa e getta e sta considerando l'uso di un sistema di deposito di bottiglie di plastica per bevande .

Il Dipartimento per l'ambiente, l'alimentazione e gli affari rurali del Regno Unito sta anche pensando a come incoraggiare le autorità ad adottare gli stessi standard possibili per ridurre il fastidio di riciclare le persone. Poiché le amministrazioni locali e le società di riciclaggio dei rifiuti hanno contratti diversi, le regole sono diverse. In alcuni luoghi, le persone sono tenute a raccogliere rifiuti alimentari e prodotti in plastica, mentre altri regolamenti non richiedono tale raccolta. Alcuni regolamenti obbligano ogni famiglia a mettere vetro e carta nella stessa borsa, mentre altri insistono nel separare i due.

Simon Ellin, amministratore delegato della Camera di commercio del riciclaggio del Regno Unito, che rappresenta l'intera società di riciclaggio dei rifiuti del Regno Unito, ha dichiarato che il governatore Goff dovrebbe considerare vietata la produzione di materiali difficili da riciclare, come i vassoi di plastica nera, e dovrebbe essere bottiglie di plastica. Gli standard minimi per le materie plastiche riciclabili sono specificati nel prodotto.

Dominic Hogg, presidente dell'organismo di ricerca e consulenza di Onomia, ha dichiarato che Goff dovrebbe vietare la produzione di prodotti in plastica usa e getta o tassare tali prodotti, come tazze, posate e cannucce. I conti della spazzatura della spiaggia per una grande proporzione.

Inoltre, il presidente Hogg ha anche suggerito di fissare un limite per ridurre i rifiuti domestici che non possono essere riciclati pro capite. Secondo i rapporti, il sistema è stato applicato a parti del Belgio e dell'Italia settentrionale.




Produttore di tazze Julep Cina

Quanto è grave il pericolo della plastica nell'oceano?
Inquinamento alla fine o di nuovo a noi

Pochi giorni fa, secondo la BBC, le Nazioni Unite hanno lanciato un monito per avvertire che milioni di tonnellate di rifiuti di plastica entrano nell'oceano ogni anno e causano "perdite irreversibili". La vita marina sta affrontando un'enorme minaccia. Lisa Svensson, direttrice dell'Oceano delle Nazioni Unite, ha dichiarato: "Questa è una crisi globale e stiamo distruggendo l'ecosistema marino".

Perché ci sono problemi di contaminazione plastica?

Per quanto ne sappiamo, la plastica non è stata ampiamente utilizzata fino a sei o settanta anni fa, ma ha immediatamente cambiato tutto, dall'abbigliamento alla cucina, dalla ristorazione alla progettazione del prodotto, all'ingegneria e al dettaglio. Esistono molti tipi diversi di plastica. Uno dei loro più grandi punti di forza è la lunga vita di progettazione. Quasi tutti i prodotti di plastica ora esistono in qualche modo.

Nel luglio di quest'anno, il dottor Roland Geyer, un ecologo industriale dell'Università della California, Santa Barbara, e i suoi colleghi hanno pubblicato un articolo sulla rivista Science Progress, che calcola la produzione umana fino ad oggi. La quantità totale di materie plastiche è di 8,3 miliardi di tonnellate. Circa 6,3 miliardi di tonnellate di questo sono ora rifiuti di plastica e il 79% di questi rifiuti di plastica viene riempito nelle discariche o nell'ambiente naturale. Questo enorme spreco è guidato dalla vita moderna. Nella vita moderna, le materie plastiche vengono trasformate in molti articoli "usa e getta", da biberon e pannolini a posate e bastoncini di cotone.

Quattro miliardi di bottiglie di plastica

Le bottiglie per bevande sono uno dei rifiuti di plastica più comuni. Nel 2016, circa 480 miliardi di bottiglie di plastica sono state vendute in tutto il mondo, raggiungendo 1 milione di bottiglie al minuto. Tra questi, 110 miliardi di bottiglie sono prodotte dal gigante delle bevande Coca-Cola. Molti paesi stanno prendendo in considerazione misure per ridurre il consumo di bottiglie di plastica. Le proposte del Regno Unito includono un programma di restituzione di depositi e il miglioramento delle forniture di acqua potabile gratuita nelle principali città, inclusa Londra.

Nel 2016 sono state vendute circa 480 miliardi di bottiglie di plastica in tutto il mondo, con una media di 1 milione di bottiglie al minuto e 20.000 bottiglie al secondo. Ma meno del 50% delle bottiglie di plastica sono state riciclate e solo il 7% è stato ridisegnato in bottiglie di plastica.

Quanti rifiuti di plastica alla fine sfocia nel mare?

Ogni anno circa 10 milioni di tonnellate di plastica scompaiono nell'oceano. Nel 2010, gli scienziati del Centro nazionale per l'analisi ecologica e la sintesi e l'Università della Georgia hanno stimato che questo numero era di 8 milioni di tonnellate e dovrebbe aumentare a 9,1 milioni di tonnellate entro il 2015. Nel 2015, lo stesso studio pubblicato sulla rivista Science esaminato 192 paesi costieri che si occupano di rifiuti di plastica marina, dimostrando che i paesi asiatici rappresentavano 13 dei 20 maggiori produttori di rifiuti di plastica.





Produttore della pressa di aglio dell'acciaio inossidabile porcellana

I rifiuti di plastica marina in Asia sono al primo posto nel mondo

Sia la Cina che gli Stati Uniti sono grandi paesi produttori di rifiuti di plastica con un alto tasso di sprechi pro capite. I rifiuti di plastica si accumulano nell'oceano e il vento forma un vortice che può aspirare qualsiasi detrito galleggiante. Ci sono attualmente cinque circolazioni in tutto il mondo, la più famosa delle quali è la circolazione del Nord Pacifico. Si stima che i detriti impiegheranno circa sei anni dalla costa degli Stati Uniti al centro di circolazione del Nord Pacifico, e ci vorrà circa un anno dal Giappone.

Quanto ci vuole per degradare i rifiuti di plastica marina?

La concentrazione di rifiuti plastici in tutte e cinque le principali circolazioni è più elevata rispetto al resto dell'oceano. Sono costituiti da minuscoli pezzi di plastica che sembrano essere sospesi sotto la superficie del mare, un fenomeno noto come "zuppa di plastica". La qualità dell'usura della maggior parte delle materie plastiche significa che molti articoli in plastica possono impiegare centinaia di anni per degradarsi. Tuttavia, è iniziata la pulizia della circolazione nel Pacifico settentrionale e l'iniziativa guidata dall'organizzazione no-profit Ocean Cleanup inizierà nel 2018.

Data la qualità di usura della maggior parte delle materie plastiche, possono essere necessarie centinaia di anni per degradarsi.